sabato 11 agosto 2012

Il laureato







Altro film da guardare assolutamente è Il laureato, un film del 1967, tratto dall' omonimo romanzo di Charles Webb (questo l'ho scoperto da poco).

La regia di Mike Nichols, con un cast di attori eccezionali: Dustin Hoffman nel ruolo di Benjamin  BraddockAnne Bancroft nel ruolo di Mrs. Robinson, Katharine Ross nel ruolo della giovane Elaine Robbinson e  la mitica colonna sonora di Simon e Garfunkel soprattutto la più famosa Mrs. Robinson ne fanno un film cult, ancora oggi.
E' un film trasgressivo che appartiene ad una generazione che sta per segnare un epoca, ma ancora non in modo aperto e dichiarato.
E' un misto di emozioni e situazioni, saranno le due donne Robbinson che  segneranno Ben in questo cammino di dubbi, che lo attanagliano,  infatti dopo la laurea torna a casa incerto di cosa farà, così il primo incontro con una donna matura gli darà forti emozioni, ma sarà poi con la figlia Elaine che troverà l'amore, un amore contrastato a causa della relazione avuta con la madre, ma che, alla fine, ci regala un finale inaspettato, una fuga verso l'ignoto ma con la consapevolezza di essere sfuggiti al conformismo.
E' un film geniale ricco di scene che rimangono tutt'oggi, più di tutte la scena di Ben che urla "Elaine", scena ripresa anche nei Simpson dove il nonno urla "Signora Bouvier", al matrimonio tra il Signor Burns e la madre di Marge.
In conclusione dico solo che è un film che merita di essere guardato anzi Osservato!!!




6 commenti :

  1. Anche a me è piaciuto, anche s enon mi ha dato un senso di squallore il fatto che Ben applichi la cossidetta "legge della maniglia" (ma non potevano fare che era uan ragazza sconosciuta?) e non ho trovato molto anticonfromista la loro scelta.
    la cosa che ho preferito è stata la colonna sonora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, la colonna sonora è davvero grande, una parte importantissima del film e per la storia della musica.
      Per quanto riguarda la sceneggiatura dobbiamo considerare che il film è stato girato in un tempo diverso dal nostro, dove nasceva tra i giovani questa voglia di trasgressione e ribellione, come ad esempio la fuga dei due ragazzi che sono andati contro il volere dei genitori, credo sia lo stesso per la scelta della madre di Elaine, la trasgressione e il non conformismo con gli "adulti". ;-)

      Elimina
  2. più che altro mi è sempre sembrato strano che nell'america del 1967/1968 qualcuno potesse costringere la figlia a sposare un uomo che non voleva!
    Forse se parliamo di certe zone dell'Italia del sud in quegli anni era ancora possibile.Ma negli Usa, seppure in provincia (dove mi pare fosse ambientato il film, se non sbaglio)....mi sembra un po' tirato per i capelli.

    RispondiElimina
  3. Diciamo che nel film la decisione di sposare un altro uomo l'ha presa lei, sicuramente la scelta di sposarsi con un ragazzo che è andato a letto con la madre non sarebbe piaciuta né all'epoca né al giorno d'oggi a nessun padre,presumo.Per quanto riguarda l'essere costretti, non è una prerogativa del sud di quel tempo, anzi, al giorno d'oggi molti sono i matrimoni di interesse,non si è costretti con la frusta,ma scegliere il miglior partito è comunque una costrizione. Molte famiglie soprattutto famiglie che appartengono a"ceti sociali alti" decidono con chi le figlie o figli si debbano sposare.

    RispondiElimina
  4. Oddio, la decisione di mettersi con uno che è andato a letto con tua madre penso non sarebbe paiciuta non solo a un padre, ma nemmeno a una figlia sana di mente, senza offesa per la protagonista.
    non ho mai letto il letto il libro anche se è in lista da tempo...comunque al di là di tutto è un bel film.

    RispondiElimina